sabato 14 aprile 2012

Pastiera.. the return


Lo so, lo so.. Pasqua è ormai passata da più o meno una settimana e giusto ieri parlavo di sensi di colpa riguardo la mia totale indifferenza alla remise en forme. Ma potevo mica tenermela qui questa leccornia? La risposta giusta è no. Certo, tempo fa (anni fa!) l'avevo già postata su questi schermi, ma ovviamente mica avevo fatto una foto dell'interno? Eh no. Ergo ve la riappioppo qui :) Stavolta però non fatta da me, ma dalla "Mastra pasticcera", ossia mia madre ("Ti raccomando, dillo che l'ho fatta io"). La ricetta è sempre quella, non cambia :) E dato che siamo in argomento, vi ricordo che la mia raccolta sta per scadere, quindi presto presto che avete ancora tempo fino alle 23.59 del 15 aprile :) Ringrazio ovviamente tutte le ragazze che già hanno lasciato un loro contributo e mi scuso se non riesco a rispondere in maniera istantanea, ma ultimamente gli esami mi stanno letteralmente facendo perdere la testa..


INGREDIENTI
Per la pettola:
3 uova grandi o 4 piccole
300-400g farina (io mi regolo sempre a occhio)
una noce di burro
un pizzico di sale

Per il ripieno:
1 barattolo di grano precotto
1/2l latte
1 noce di burro
2-3 fette di limone
500g ricotta
500g zucchero
canditi (io non li metto mai)
10 uova
una fiala di fiori d'arancio o di millefiori
un pizzico di cannella

PREPARAZIONE
Per il ripieno: Cuocere il grano nel latte, con le fette di limone e il burro, per circa 30 minuti, finché non risulterà una crema. A parte mescolare la ricotta e lo zucchero e montare a crema. In un'altra ciotola mescolare le uova con la fiala millefiori o ai fiori d'arancio, la cannella e i canditi (se volete); aggiungere il grano cotto (eliminarvi le fette di limone) e la crema di zucchero e ricotta. Amalgamare il tutto.

Per la pettola: Fare una fontana con la farina, nel mezzo mescolare le uova e il burro col sale. Incorporare, mano, mano la farina, formare una palla e far riposare.

Stendere la pettola sottilmente, lasciando una parte dell'impasto da parte, che vi servirà per le strisce. Coprire con la base una teglia imburrata, versarvi il ripieno e con la restante pasta fare delle strisce che disporrete incrociate sulla superficie. Infornare per circa 40minuti a 180°C


Ovviamente questa ricetta farà parte della mia raccolta e, scusate se mi ripeto, ma affrettatevi: avete tempo ancora fino alle 23.59 del 15 aprile per parteciparvi :)



2 commenti:

  1. Eh non c'è niente da fare, la pastiera è il dolce pasquale che amo di più! ....e anche nel mio caso è mia mamma che ne prepara in quantità da regalare ad amici e parenti .... complimenti alla "Mastra pasticcera"
    Sono riuscita finalmente a partecipare alla tua raccolta! :)

    RispondiElimina
  2. ah ma che te frega.. io oggi ho postato una pizza cresciuta alias umbra pasquale ... ahahah va bene anche per i pic nic :) I LOVE PASTIERAAAAA

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...