domenica 11 maggio 2014

Caprese al limone di Salvatore De Riso


A te.
A te, a cui non so mai parlare.
A te, a cui spesso non so raccontarmi.
A te, che spesso mi hai vista piangere.
A te, che ancora più spesso hai dovuto sorreggermi.
A te, che mi hai saputa abbracciare quando ne avevo più bisogno.
A te, che spesso sei stata il vaso in cui riversavo le mie emozioni.
A te, di cui ricordo ancora lo sguardo e le lacrime quando anni fa vedevi tua figlia lasciarsi andare.
A te, che in quel momento mi tirasti via, con una forza che non avrei mai potuto immaginare tu avessi.
A te, che accompagnasti le mie lacrime quando sognavo mondi che a tutti i costi mi stavo impedendo di vedere.
A te, che continui a strapparmi un sorriso con una faccia buffa quando il mondo mi crolla addosso.
A te, con cui litigo spesso.
A te, a cui non riesco a dire quanto bene voglio.
A te, a cui cerco di capire quanto possano farmi male cose che altrimenti sarebbero normali.
A te, che hai sofferto a causa mia.
A te, a cui spero di saper regalare anni migliori di quelli passati.
A te, che nei miei pensieri hai il colore del sole e la forza del leone.
A te, che so quanto vorresti urlare e piangere, ma non lo fai.
A te, che quella forza le permette di tenere duro.. nonostante tutto.
A te, che quel sole lo porti con te, sempre.
A te, che delle fragole erano riduttive per esprimere la tua dolcezza.
A te, che sei fresca come il limone.
A te, che hai la dolcezza del cioccolato bianco.
A te, che hai un cuore di mandorle dolci.
A te, mamma, a te auguro che la vita sappia regalarti tutto quello che meriti, petali di rose che ti indichino la via, stelle nel firmamento più brillanti solo per renderti felice, sole che scaldi i sogni, mare che allontani gli incubi.
A te, mamma, AUGURI!

TI VOGLIO BENE!


La caprese al limone di Salvatore De Riso l'ho fatta decine di volte, ma ancora non ha visto posto in questo mio spazio. La ricetta è tratta da "Dolci del sole" da cui ho tirato fuori parecchi dolci in questi anni. Ma di tutti, questa e il dolce di Amalfi sono i miei preferiti.

INGREDIENTI per una teglia di 22 cm
100g olio extravergine d'oliva
120g zucchero a velo
180g cioccolato bianco
200g mandorle dolci pelate
30g scorzette di limone candite (io non le ho messe)
1/2 baccello di vaniglia (che, purtroppo, non avevo)
1 limone
5 uova intere (250g)
60g zucchero
50g fecola di patate
5g lievito in polvere per dolci

PREPARAZIONE
Frullate le mandorle con lo zucchero a velo e i semini di vaniglia. A parte grattugiate il cioccolato bianco (o, come nel mio caso, spezzettatelo quanto più fine possibile con un coltello.. che se poi resta qualche granello più grande lasciatelo così com'è, che vi sorprenderà piacevolmente quando lo scoverete nella vostra fetta). In una capiente terrina, mescolare le uova con lo zucchero semolato, finché non saranno spumose e bianche. A parte, mescolate il trito di mandorle e zucchero con la fecola di patate setacciate con il lievito, le scorzette di limone candite finemente tritate e la scorza del limone fresco grattugiata. Aggiungere l'olio extravergine d'oliva. Unire il tutto alle uova precedentemente montate. Versare il composto in una teglia di 22cm imburrata e cuocere a 200°C per i primi 5 minuti e successivamente a 160°C per 45 minuti. Sfornare, far intiepidire e servire spolverizzato di zucchero a velo.


22 commenti:

  1. Non smetterò mai di ringraziare la mia mamma, per quello che ha fatto e che continua a fare. Perché la amo e non riuscirò mai a ripagarla abbastanza, a dimostrarglielo a sufficienza. Mi chiedo se mai potrò essere una mamma come lei, se mai riuscirò ad amare qualcuno più di lei. Sei davvero splendida e la torta è bellissima, non potevi celebrare tua madre in modo migliore. Marta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marta, diventerai come lei, sicuramente. Imparerai a capire quali saranno i problemi dei tuoi bambini e avrai una sensibilità più forte nel farlo. Sarai una splendida mamma, ne sono sicura. Le nostre mamme sono donne speciali e noi abbiamo imparato e potremmo ancora imparare tanto da loro.. Grazie per le tue, le vostre parole :*
      A presto.. e scrivimi quando vuoi :)

      Elimina
  2. Bellissime parole, brava.
    E fantastica anche la torta, ciao!
    Silvia

    RispondiElimina
  3. Dolcissime parole.
    Che spettacolo questa caprese al limone e mandorle, perfetta e tutta da provare.
    baci baci

    RispondiElimina
  4. Un post dolcissimo!
    La caprese la faccio sempre nella versione classica, questa però la dovrò provare prima o poi.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  5. Ciao, sono capitata per caso nel tuo blog e mi sono unita volentieri ai tuoi followers, perchè mi piace molto. Davvero molto dolce la dedica che hai scritto e la torta che hai preparato è bella e sicuramente buonissima. Buona giornata.

    RispondiElimina
  6. Una torta splendida e davvero ottima per una persona speciale a cui dedicato bellissime parole colme di amore, parole intense che mi hanno colpita! buona giornata!

    RispondiElimina
  7. Nice Post, i like this Article, Thanks for sharing this wonderful article.

    RispondiElimina
  8. Che spettacolo! Sal non sbaglia proprio mai :)

    RispondiElimina
  9. La tua sensibilità mi tocca sempre nel profondo. E questo dolce, una meraviglia!!

    RispondiElimina
  10. Che bel posto. La ricetta è ovviamente stupenda, De Riso non tradisce, ma ancora più bello è questo post.Mi hai fatto venire la pelle d'oca

    RispondiElimina
  11. Bellissima la torta e bellissime le parole che l'accompagnano. Questa ricetta la voglio proprio provare, ma non trovo quanto cioccolato bianco vada negli ingredienti.. Me lo puoi far sapere? Grazie! Un bacione, Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille. Sistemato la ricetta :D

      Elimina
  12. paola mamma mia che cos'è questa caprese con cioccolato bianco e limone???? argh...impazzisco...poi adoro sal de riso!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Bello il post, bello il dolce e bella tu ;)

    RispondiElimina
  14. Ciao la caprese e' deliziosa, così come le parole dedicate alla tua mamma! Un abbraccio e grazie per entrambe

    RispondiElimina
  15. Se fossi la tua mamma non smetteri più di sbaciucchiarti tutta dopo aver letto la tua dedica .) e poi condivido la bontà infinita di questa caprese, è davvero un capolavoro di ricetta. Un abbraccio grande cara Paola

    RispondiElimina
  16. Mi hai fatto commuovere con questo post! La caprese al limone di De Riso è veramente un dolce delicato dal profumo e dal sapore paradisiaco.

    RispondiElimina
  17. E' semplicemnte splendida e sicuramente visto che la ricetta è di questa abilissimo pasticcere sarà anche buonissima!
    Io adoro i suoi dolci...
    Giudy

    RispondiElimina
  18. Ciao Paola :)
    Questo splendido post mi era sfuggito! Che dedica!
    Questa caprese io non l'ho mai fatta ma a volte la fa mia sorella è delicata e profumata, in primavera estate è ottima ;-)
    Buona giornata
    AngelaS

    RispondiElimina
  19. Non è bello far piangere una amica food blogger... Questa parole mi hanno commosso profondamente... Paola sei una donna e una figlia davvero speciale.... Auguri alla tua mamma, con una torta poi del mitico SalDeRiso devo dire che hai fatto centro! Un bacione

    RispondiElimina
  20. Mi ero persa questo post così intenso... mi dispiace! Avrei dovuto seguire il profumo di limone, venire qui e darti un abbraccio, lo stesso che tua madre ti avrà donato dopo averti letta! Ogni frase è come un sorriso complice...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...